Printfil può catturare stampe DOS in un sistema Windows a 64 BIT ?

Printfil FUNZIONA sui Sistemi Operativi Windows 64 bit (così come qualsiasi vero programma Windows a 32 bit). Può sia catturare porte LPT/COM che stampe inviate dal programma sorgente direttamente su un file nel disco fisso.

Se il Vs. programma sorgente è un'applicazione Windows Console 32 bit, o un programma Linux/Unix funzionante sul computer Win64 tramite un emulatore Telnet, le Vs. stampe saranno catturate senza particolari problemi.

Se invece state utilizzando un programma a 16 bit, come DOS, o un programma Windows molto vecchio, allora quel programma NON funzionerà per niente su un sistema a 64 bit (problemi di stampa a parte) perchè i sistemi Windows a 64 bit non possono più eseguire programmi a 16 bit.

Per questo motivo nei sistemi Windows a 64 bit quei vecchi programmi vengono solitamente eseguiti tramite un software di virtualizzazione, come:

Alcuni Clienti invece di installare un software di virtualizzazione preferiscono utilizzare un "emulatore DOS" (come DosBox e TameDOS) per eseguire i loro programmi DOS nei computer a 64bit.

Se il programma DOS può "stampare su file" direttamente, o l'emulatore redirige correttamente le chiamate alla porta LPT1 (dove molti programmi DOS sono impostati per inviare le loro stampe) sulla porta LPT1 della macchina 64bit, allora quegli emulatori possono essere una valida scelta.

Se invece il programma DOS può SOLO stampare su una porta LPT, e l'emulatore non supporta la redirezione LPT (come DosBox Standard), allora le stampe DOS verranno "mangiate" dall'emulatore stesso e Printfil non riceverà mai nulla da catturare. In questo caso potete cambiare emulatore (come DosBox SVN Daum o DosBox MegaBuild), altrimenti un software di virtualizzazione è l'unica scelta per far sì che il programma DOS stampi sul computer Win64.

I software di virtualizzazione permettono di eseguire un sistema operativo a 16 o 32 bit in una macchina virtuale (chiamata di solito "Guest") che gira "dentro" la vera macchina a 64 bit (solitamente chiamata "Host")

Se il Vs. vecchio programma in esecuzione nella macchina virtuale "Guest" può "stampare su file" direttamente, e il filesystem guest è visibile alla macchina "Host", allora Printfil può essere semplicemente installato sulla macchina Host a 64bit ed impostato per catturare direttamente quel file (tramite il campo "File di stampa" in Configurazione -> Standard)

Se invece il programma legacy stampa solo su una porta LPT, allora molto probabilmente Printfil dovrebbe essere installato anch'esso nella macchina "Guest"(piuttosto che in quella Host a 64bit) perchè alcuni di quei programmi di virtualizzazione non redirigono le chiamate LPT della macchina Guest su quella Host, ma mantengono 2 dispositivi LPT separati (come se Host e Guest fossero realmente 2 diverse macchine hardware)

Questo è il caso di "XP Mode" incluso in Windows 7 per esempio. Sia il programma DOS che Printfil devono essere installati nel desktop virtuale "XP mode" (Guest) del computer 64 bit (Host), altrimenti Printfil catturerebbe la porta LPT1: del computer Host 64 bit mentre il programma DOS invierebbe le sue stampe alla porta LPT1: del computer Guest (che è una diversa porta LPT1:). Questo significa anche che un programma DOS che stampa su LPT1: in "XP Mode" non può essere eseguito come "published application" sul desktop Win7, ma deve essere eseguito tramite il desktop "XP Mode" (dove anche Printfil sarà in esecuzione). Trovate maggiori informazioni riguardo "XP Mode" e Windows 7 "published applications" nel link al sito Microsoft soprastante.

   
   
   
   
  17 Nov 2016  
  Rilasciato
Printfil 5.21
Novità
 
Stampa da DOS a USB ora! Scarica la versione di prova gratuita!
  FAQ  
  Clicca qui per visualizzare le risposte alle domande più frequenti  
  vedi anche ...  
  File In Mail: Invia automaticamente file via email